martedì 7 agosto 2012

Sarmede 2012 (30 luglio - 4 agosto)



Parto con calma da Roma il 29 luglio verso le 10,30. Ormai la strada la conosco bene,
da corsista sono salito e sceso da Sarmede per ben tre volte. 
Poi le mostre invernali (forse 4, forse 5) e un affresco in un estate torrida realizzato in squadra con tanti bellissimi compagni.
Ogni estate un ricordo, ogni estate tanti incontri e ogni estate tornavo a Roma lasciando tra le colline un pezzettino di casa 


Se qualcuno me lo avesse chiesto, ovviamente gli avrei risposto: Teso io?! Nervoso? 
Ma che, no ci mancherebbe!
La realtà è che arrivando a Casa Castelir (il B&B che mi ospiterà per i prossimi sei 
giorni) mi rendo conto, scendendo dalla macchina, che le gambe tremano di brutto.

Risultato: la prima notte ho dormito al massimo quattro ore.


Il corso è dedicato all’interpretazione del testo, è un corso avanzato e gli illustratori hanno
già delle buone capacità tecniche. Quindi i problemi che andranno ad affrontare sono 
prettamente legati al testo e le illustrazioni che realizzeranno non saranno tavole fini a se stesse 
ma andranno pensate in funzione di una storia.

Il corso inizia alle 9,30 e qualcuno, già dal primo giorno, senza
 fare nomi, Lucia e Annaviola arrivavano alle 10,30 
(Le due donzelle arrivano in ritardo per prepararsi
il pranzo e tirare senza mai fermarsi, fino alle 19)

I ragazzi si rivelano subito per quello che sono:
Casinisti (non tutti ovviamente) Ma disordinati si, tutti!
(è proprio la classe che mi merito)
tavoli disordinati già da subito, pavimenti utlizzati come delle cassettiere 
con mille fogli sparsi qua la. Tubi di acrilico senza tappo e pennelli lasciati a marcire nell'acqua.
Nelle aule regna l’anarchia ma va benissimo così e i risultati pagano.
(Avevamo una classe a disposizione e ne abbiamo sfruttate tre più il corridoio)





questo è il cartello che ho colorato per il B&B che mi ospitava.
Il post è bellissimo e la proprietaria è simpatica, generosa e molto gentile.
Mi ha regalato una grappa del padre e un prosecco buonissimo.

Svizzera VS Italia

..qualcuno faceva domande per 6 ore di fila e poi alle 19 non 
voleva andare via perché voleva recuperare il tempo perso..


...e qualcuno disegnava per terra..


.. qualcuno verrà portato in ospedale..

.. chi non si sa cosa stia facendo..


...e chi non riesce a fermarsi se non dopo aver rovinato qualcosa..

...c'è chi pensa troppo..

..e chi all’apparenza sembra un vichingo e poi con minuzia e una 
parannanza (grembiule da lavoro o da cucina) ha disegnato tutto piegato sul banco per ore e ore..

..qualcuno con il suo mac ci ha fatto conoscere nuovi orizzonti 
musicali e molte volte non sono mancati gli sbadigli..
e c’è chi qualche anno fa mi ha detto: se mai farai un corso a Sarmede io ci sarò!
grazie Laura

..c'è chi è un gigante e vede e disegna tutto dall'alto..

..chi disegna gatti in silenzio..


..chi ha scordato la sciarpa e usa il caricabatterie del computer
come accessorio d'abbigliamento..

..c’è pure chi ha smesso di fumare il primo giorno del corso.. 

...E qualcuno tenta anche di vestirsi "elegante"
..e poi c’è chi parla a denti stretti come la Pellegrini e sforna tavole come se fossero pizzette!




Insomma questo post è per la classe che tutti vorrebbero avere.
Tutti, senza alcuno escluso: disordinati, poco puntuali, chiacchieroni, rompi scatole ma assolutamente simpatici e soprattutto molto produttivi.
Vi mando un forte abbraccio sperando di incontravi presto, a Sarmede, a Bologna o in qualsiasi altro luogo.

Cos’altro dire, anzi mi ripeto proprio: ho avuta la classe che meritavo! 
Grazie a voi è stata un esperienza indimenticabile.


ps non ho le fotografie di tutti quindi non prendetevela mi raccomando.
























10 commenti:

M. ha detto...

Fabulous! I wish I had been there too, this year...

Cristina ha detto...

bella esperienza, bella gente e bei lavori

andrea tachezy ha detto...

I would love to be a part, too!

~ Mezzaluna ha detto...

non so se il posto giusto ma avrei una domanda:
è molto difficile farsi conoscere e lavorare regolarmente? a me piacerebbe diventare illustratrice ma temo che, bene che mi vada, questo possa rimanere un 2° lavoro a vita...

ps: complimenti per i disegni, davvero ben realizzati

Silvia ha detto...

Nella prossima vita parteciperò anch'io ai tuoi corsi. Giuro.

alessandro riccioni ha detto...

bravo Simone, docente impenitente, intraprendente, mi è piaciuto il tuo resoconto-racconto. E a Bologna quando? Così, non per disegnare, stai tranquillo, ma per berci qualcosa insieme, ciao, l'omino tondo...

Anonimo ha detto...

ma dai Simone! chi ha due o tre foto ed nemmeno una!!!...lo dico a Manna!
ciao Roberta

Camilla ha detto...

Ho visto ora le foto! ( in realtà ho incontrato laura che mi ha detto che questo post esisteva) comunque in una settimana mi hai fatto venire una paturnia per la vita...avrò già chiesto a 10 persone se parlo come la pellegrini (E LA RISPOSTA è STATA NO SE VUOI SAPERLO ma forse non conta perché l'ho chiesto a tutti veneziani ahah) ciao ciao

simone rea ha detto...

Ciao Camilla,
come stai?
Ma io scherzavo! Un pochino si per ahahhah!
Dai scherzo,
La tua voce fortunatamente per te è molto diversa
Un abbraccione,
Simone

camilla ha detto...

...non è vero lo so un po' parlo come la pellegrini è che la verità è dura da ammettere ma ora vado a milano speriamo che l'accento milanese mi faccia bene!
Per il resto sto ancora facendo le tavole della montagna mi sono arenata e ne ho prodotte solo altre due...oddio penserai, in un mese e mezzo solo due tavole, cosa mi sta succedendo?? no non ti preoccupare, è che sto facendo anche la tesi di laurea e sono in angoscia. Mi sono buttata su un lavoro di infografia da fare completamente in illustrator non avendo mai usato il programma ahah -che idiota - mi servirebbe giacomo!
Ah ho visto che continui a sfornare anche tu rane nel blog "le figure dei libri" un po' come keith haring con i suoi omini che metteva ovunque! BASTA SIMONE CHE SE NE PRODUCI TROPPE POI IL PREZZO DI MERCATO CROLLA!!!